Mi chiamo Cristina e ti accompagno a scoprire la tua scintilla interiore e il tuo scopo di vita

Sono nata e cresciuta vicino al lago e in mezzo alla Natura, ed è stata una benedizione poiché mi ha permesso di immergermi fin da subito nell’ascolto fuori e dentro di me.

Durante gli anni della scuola mi sono resa conto che questa capacità di ascolto non aveva a che fare solo con il mio mondo interiore ma anche con quello di chi mi stava accanto.

Ti è mai capitato di trovarti in una situazione e di sentirti senza via d’uscita?

A me si, per molto tempo ho vissuto una vita che altri avevano scelto per me, mi sentivo immobilizzata in quella situazione, senza alcuna alternativa possibile ed è stato terribile. Questo è uno dei motivi che, oggi, mi spingono ad aiutarti a scoprire chi sei, attraverso strati, credenze limitanti, paura del cambiamento, e tutto questo per raggiungere il tuo centro. Perché credo fortemente nel potere dell’Unicità. E credo che il compito di ciascuno di noi sia trovare il proprio posto nel mondo e occuparlo con coraggio.

Mi sono avvicinata al mondo della Naturopatia dopo quasi quindici anni in un settore lavorativo che lentamente mi stava logorando, pur mantenendo attiva la mia curiosità e la mia voglia di imparare sempre cose nuove. Ma è stato proprio grazie a questa situazione, alla mia determinazione e al mio coraggio che ho potuto creare il lavoro che ho sempre sognato.

La mia vita è sempre stata costellata di tante passioni e da un’unica grande certezza. Il continuo bisogno di conoscere profondamente me stessa e di trasformarmi seguendo la spirale di evoluzione che è la vita stessa.

Credo che la vita sia una meravigliosa opportunità per tutti noi ma credo anche che, per migliorare la qualità della propria vita, sia necessario darsi da fare. Metodologia e cuore si fondono al centro di me stessa e di conseguenza del mio business, come lo Yang e lo Yin della Medicina Cinese, interdipendenti l’uno dall’altro.

Per la maggior parte delle persone la vita resta un mistero. Tanto che spesso non sono in grado di identificare i loro valori, i loro bisogni, le loro caratteristiche personali, per non parlare dello scopo di vita, che nei casi migliori è confuso con la parola “talento” o ancora dei sogni che, potrebbero realizzare, se solo iniziassero a scoprire sé stessi in modo più autentico e sincero, e se solo pensassero di avere dei sogni e quindi di coltivarli.

E non c’è nulla di cui meravigliarsi perché viviamo in una Società che ci programma per produrre risultati, per essere, se non proprio modelli vincenti, quanto meno efficienti. Secondo la quale il nostro valore non risiede tanto in ciò che siamo ma in quello che facciamo, nel ruolo sociale che rivestiamo e in ciò che possediamo.

Per quindici anni ho vissuto anche io così, con il pilota automatico inserito, non un giorno di malattia, non un’ora di assenza, non una risposta sopra le righe, non un’emozione che potesse far trapelare quanto in realtà stessi male. Programmata per non sentire.

A 33 anni però, tutto si è spento, dal motore di quell’aereo che, mi illudevo di pilotare, alla mia vitalità. Ho vissuto mesi di blackout, piangendo la notte lacrime amare, tanto è il sapore della sconfitta. Di quella che poi si rivelerà la mia ancora di salvezza. In pochi mesi divento lo scheletro di me stessa, dimagrisco a vista d’occhio.

Quel giorno, sono seduta nel bar di sempre, sul molo del lago di sempre, con un’amica di sempre. Indosso un abito di quelli che lascia scoperte le braccia, blu come il cielo, è piena estate e il caldo tormenta il mio corpo esattamente come l’esaurimento nervoso sta tormentando la mia Anima. La mia amica mi guarda dritta negli occhi e, senza troppi giri di parole, mi chiede quale malattia mi stia riducendo così. Leggo sul suo volto preoccupazione e io improvvisamente capisco che non posso andare avanti oltre o io e il mio aereo, al momento sospesi per avaria in aria, finiremo per schiantarci al suolo.

E’ estate le iscrizioni per la scuola di Naturopatia sono già aperte e io finalmente compio quel passo che avevo rimandato per troppo, troppo tempo, divorata dalla paura, dall’insicurezza, dall’autocontrollo e da mille altre forme di paranoia a cui ero soggetta dalla notte dei tempi.

Mi diplomo nei tempi previsti e per farlo studio di notte, quel lavoro che mi ha ridotto al fantasma di me stessa adesso ha un suo valore perché mi permette di pagarmi gli studi senza dipendere da nessuno, condizione essenziale per l’espressione di me stessa.

Inizio a praticare la professione di Naturopata durante il week-end ma nel 2018 la mia vita subisce una perdita talmente grande che capisco il valore inestimabile di incarnare ciò che siamo destinati a essere per mettere a pieno servizio degli altri i nostri doni e talenti.

E così inizio a dedicarmi con tutta me stessa all’unico lavoro che potrei fare. Quello della Naturopata a cui affianco la Numerologia come strumento per indagare il proprio scopo di vita.

Se deciderai di lavorare con me, ti fornirò gli strumenti necessari per aumentare la tua consapevolezza affinché tu possa scoprire il tuo potere personale e trovare quella scintilla che è nascosta dentro di te.

Non chiamarmi Mentore

Nonostante quello del Saggio sia uno degli Archetipi principali sia personali che del mio business, il mio scopo è di andare oltre ogni etichetta e oltre ogni bisogno e necessità di classificazione. Ho indubbiamente il talento innato e l’abilità di scendere in profondità ma sono fermamente convinta che sia solo tu, e che sia tuo preciso dovere, decidere che cosa fare della tua vita per creare una vita più appagante.

Io ti darò tutte le chiavi a mia disposizione, e ti fornirò la chiave giusta per la tua serratura, ma spetta solo a te decidere di girarla quella chiave e di aprire quella serratura, che ti conduce verso chi sei veramente.

Se è quello che cerchi ti prometto che non resterai delusa.

Ho l’ambizioso desiderio e sogno di rendere il mondo un posto migliore, dove ciascuno possa sentirsi libero di far vibrare la propria scintilla interiore, sentendosi apprezzato per i propri valori e non per il proprio status sociale. E soprattutto un mondo in cui ognuno sia libero di decidere autonomamente quale direzione far prendere alla propria vita.

La mia vita è cominciata quando mi sono presa la responsabilità dei miei talenti mettendoli a disposizione degli altri, la tua vita quando comincerà?

Qualcosa di me…

Sono nata e cresciuta a contatto con i laghi e con la Natura.

Ed è stata una Benedizione, o dovrei meglio dire, una Predizione. Ma questo non l’ho compreso subito.

Ho trascorso la prima parte della mia vita cercando di compiacere le aspettative altrui, soprattutto quelle di un papà estremamente esigente. Fino a quando la mia Anima e la mia Essenza hanno reclamato di essere “viste, riconosciute, accettate, accolte, nutrite” per potersi manifestare nel mondo.

Questo processo alchemico di trasformazione mi ha condotto alla Naturopatia e alla mia Benedizione: essere cresciuta in mezzo alla Natura.

Mi sono diplomata all’Accademia Naturopatica mentre lavoravo ancora come dipendente, sacrificando per 4 anni ogni minuto del mio tempo libero e della mia vita personale, tanto forte è stata questa chiamata. E lo rifarei mille e ancor più volte.

Non c’è niente in cui la mia Essenza si senta più nutrita e realizzata che nel vedere le Donne con cui lavoro trasformarsi nella loro Visione migliore.
La Versione che sono destinate a essere.

Sono estremamente curiosa e coltivo molteplici interessi tutti insieme.

Amo leggere almeno quanto amo mettermi sul tappetino di Yoga.

Amo le persone che non si prendono troppo sul serio, che sanno ridere dei propri difetti e di se stesse.

Amo essere Donna e vorrei rinascerlo mille e più volte.

Amo i Numeri, ecco perché, per anni, ho lavorato in uno Studio di Commercialisti. Anche questa è stata una Predizione.

Nel mio ciclo di vita 7, gli anni della ricerca interiore, mi sono avvicinata alla Numerologia perché il bisogno di rispondere alla domanda “Ma io chi sono?”, è stato troppo urgente. E questo mi ha condotto allo studio appassionato della Numerologia Pitagorica e degli Archetipi come immagini del processo Alchemico introspettivo di ricerca interiore.

Amo l’odore dell’erba appena tagliata perché mi ricorda la mia infanzia e mal sopporto l’odore di fritto che ti si attacca ai capelli.

Amo il cielo terso con lo sfondo delle montagne innevate e mal sopporto la montagna d’inverno. (solo perché fa freddo)

Amo l’humus e l’avocado e mal sopporto chi non si impegna a fare la raccolta differenziata.

Amo scoprire l’unicità che si racchiude in ciascuna Donna e mal sopporto le etichette.

Amo salire sugli aerei e partire per terre lontane e mal sopporto i ritardi (di qualunque natura).

Amo le Donne coraggiose, quelle che si supportano e si sostengono a vicenda e mal sopporto invidia e competizione e i rudimenti di ipocrisia.

Amo valorizzare le crepe dell’Anima non come espressione della propria sofferenza ma come valore della propria unicità.

Essere una ricercatrice di Essenze e un’esploratrice di Anime, come mi piace definirmi, significa accompagnarti nel processo che ti condurrà a Manifestare la tua Luce, la scintilla che è nascosta dentro di te.

“Il significato più profondo della vita non è in ciò che si compie ma nella comprensione della vita stessa.”

Cristina

Percorso di studi

  • Sono diplomata in Naturopatia Olistica con specializzazione in Reflessologia Plantare Multidisciplinare (Piano quadriennale di 1600 ore – riconoscimento europeo).
  • Sono diplomata in Numerologia Pitagorica
  • Sono diplomata in Yoga per bambini
  • Ho frequentato un corso base di Astrologia Umanistica
  • Ho frequentato un corso base in Tarocchi Evolutivi

Come Naturopata sono in continua formazione sia da un punto di vista medico- sanitario sia da un punto di vista energetico-evolutivo.